D.L. n.14/2017 recante norme sulla “Sicurezza delle città”


Dopo l’approvazione alla Camera del D.L. di cui all’oggetto, nel quale sono stati riconosciuti istituti importanti per la Polizia Locale quali l’equo indennizzo, la causa di servizio, lo sblocco del turn-over e l’accesso alle banche dati, abbiamo continuato a seguire l’iter legislativo allo scopo di far apportare, prima della conversione in legge, le modifiche, a nostro avviso necessarie, per dare una prima concreta risposta alle numerose problematiche del settore.
Per questo abbiamo presentato ulteriori proposte emendative al testo, ora all’esame del Senato e che in allegato vi inviamo, per il riconoscimento della pensione privilegiata, la possibilità dell’estensione del rimborso delle spese sostenute per la corresponsione dei benefici assistenziali a tutti gli Enti Locali e il ricorso a fonti di finanziamento anche comunitarie per la formazione.
Inoltre anche al fine di favorire omogeneità ed uniformità, nelle condizioni di lavoro, su tutto il territorio nazionale e dare un quadro di riferimento al successivo percorso contrattuale, abbiamo ritenuto utile proporre un emendamento che attraverso un accordo in sede di Conferenza unificata definisca le linee generali delle uniformi, dei mezzi e degli strumenti in dotazione alla Polizia Locale.
Continueremo a tenere alta l’attenzione su questo provvedimento nella consapevolezza dell’importanza che rappresenta quale riconoscimento per tutti gli operatori della Polizia Locale che quotidianamente sono chiamati a garantire sul territorio la sicurezza dei cittadini a fianco delle altre forze istituzionali.
Cordiali saluti.


FP CGIL Purificato
CISL FP Petriccioli
UIL FPL Ilari




Allegati:
Lettera alle Strutture
Nota Commissioni Parlamentari
Proposte emendative












Condividi