Ag.Unica Ispettiva:Incontro con il Presidente dell'INAIL

FP CGIL, CISL FP e UIL PA hanno incontrato oggi il Presidente dell'Inail, prof. Massimo De Felice, per uno scambio di idee in tema di istituzione dell'Agenzia unica delle attività ispettive. Tale incontro, richiesto dai Segretari generali delle tre Federazioni del pubblico impiego, precede quello previsto -sullo stesso tema- con il Presidente dell'INPS.

Abbiamo ribadito tutta la preoccupazione e la contrarietà alla ristrutturazione di un così delicato settore, così come appare delineata dalla prima bozza di decreto. Abbiamo evidenziato come ad oggi siano ignoti i contenuti della riscrittura, evidentemente in corso, del decreto stesso.

Ad una richiesta comune delle OO.SS. di una presa di posizione pubblica, è stata manifestata perplessità fornendo comunque assicurazioni che il confronto in atto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali resta imperniato sulle considerazioni a suo tempo trasmesse dall’Ente allo stesso dicastero. Considerazioni con le quali peraltro si esprimeva preoccupazione in ordine al coordinamento fra attività istituzionale degli Enti e all’attività di vigilanza, alla governance dell’Agenzia ed al coinvolgimento delle Amministrazioni in essa, alla gestione delle risorse immobiliari, di quelle materiali e di quelle immateriali attualmente in capo alle tre Amministrazioni, al trattamento del personale ed ai processi di omogeneizzazione dello stesso, alla salvaguardia della professionalità.

Infine, abbiamo rappresentato al Presidente dell'Inail la delicatezza e l’importanza dei prossimi giorni per decidere quantità e qualità delle modifiche al progetto attuativo dell'art. 4 della legge 183/14 (jobs act).

Lo stesso orientamento del Ministro Poletti al rinvio dell'esame sul testo è indicativo dell'intenzione di riscrivere, e su punti importanti, la bozza di decreto.

Resta ferma, quindi, la volontà di CGIL CISL UIL di tenere viva con la mobilitazione e l'iniziativa sindacale, l'attenzione delle amministrazioni, dei lavoratori e dei cittadini.


Roma, 8 Aprile 2015



Condividi