Rinnovo CCNL non dirigenti e dirigenti Casse Prof. e Enti Privatizzati

Dopo una lunga trattativa, avviata ancora prima della scorsa estate, contrassegnata da non poche difficoltà che hanno messo a dura prova, in più di qualche circostanza, la stessa tenuta del confronto e, più in generale, il sistema delle relazioni, è stato sottoscritto, in data 23 luglio, il CCNL dei lavoratori non dirigenti dipendenti delle Casse professionali e degli Enti privatizzati.

Nella premessa le parti hanno convenuto di rinnovare il CCNL, scaduto il 31.12.07, in relazione al biennio 2008-2009 e di riprendere le trattative, già a partire dal prossimo mese di settembre, al fine di sottoscrivere il rinnovo del CCNL in coerenza con la disciplina prevista dal modello contrattuale vigente all’atto della stipula.

In questa ottica, e tenuto conto dell’obiettivo di pervenire in tempi brevi al citato rinnovo per riconsiderare quegli istituti contrattuali che necessitano di essere attualizzati, le parti hanno convenuto di intervenire sul trattamento economico e di apportare solo alcune integrazioni alla parte normativa del vigente CCNL che, in quanto tale, fatta ovviamente eccezione per la parte di esso che ha subito le citate integrazioni, viene integralmente confermato.

Dal punto di vista economico, il rinnovo di oggi consente di incrementare, con decorrenza1.1.2008, i tabellari in atto al 31.12.07 di un importo pari al 3,8% e, con decorrenza 1.1.209, i tabellari in atto al 31.12.08 di un importo pari, a sua volta, al 1,5%.

Si segnala, infine, che sotto il profilo normativo sono state apportate alcune integrazioni/modifiche agli articoli che regolano le agibilità ed i permessi sindacali.

Le modifiche consentono di spostare alcune ore di permesso, prima assegnate alle OO.SS. Nazionali perché fossero poi ripartite dalle stesse tenuto conto delle esigenze dei coordinamenti che operano in ciascuna Cassa o Ente privatizzato, direttamente nella disponibilità dei coordinamenti aziendali.

Al fine di monitorare e verificare la puntuale applicazione della disciplina che regola la agibilità ed i permessi sindacali, si da vita ad un Osservatorio, a composizione paritetica, a cui viene affidato il relativo compito.

Alla stipula del CCNL di cui si è trattato sinora, ha fatto seguito la stipula del CCNL che interessa il personale dirigente delle stesse Casse e degli stessi Enti privatizzati.

Anche questa stipula avviene sotto l’egida delle premesse che hanno regolato il rinnovo del CCNL relativo al personale non dirigente ed, intervenendo esclusivamente sotto il profilo economico, stabilisce incrementi dei tabellari nella stessa misura percentuale e con le stesse decorrenze con cui è stato rinnovato il CCNL dei lavoratori non dirigenti.



Condividi