Equiparazione retributiva dei funzionari C4 al personale del ruolo ad esaurimento: Ricorso giurisdizionale

Facendo seguito a quanto già comunicato si invia, per quanto concerne il personale di cui all’oggetto, il parere pro-veritate congiuntamente ai successivi chiarimenti che ne costituiscono parte integrante, trasmessi dall’Avv. Maurizio Riommi.

Tale parere, fra le altre cose che osserva a sostegno della equiparazione delle due posizioni (C4 e personale ex art. 15), individua nello stesso DPR 285/88 lo strumento che consente di dimostrare la equivalenza fra le due posizioni e con ciò sottolinea che le mansioni svolte dai dipendenti inquadrati nell’area C, posizione economica C4 (in particolare il funzionario capo secondo la declaratoria prevista dall’allegato A al DPR 285/88) sono professionalmente analoghe a quelle previste per il personale del ruolo ad esaurimento. E questo pur essendo stati individuati, dal CCNL 1998 – 2001, i profili professionali in considerazione dei contenuti attitudinali e delle conoscenze anziché, più direttamente, tenendo conto delle competenze.

Il parere, complessivamente inteso anche in ragione di quanto osservato nei relativi chiarimenti, non manca di sottolineare come, in forza di quanto previsto dall’art. 13 comma 7 del citato CCNL 1998 – 2001, sia stata demandata alla contrattazione integrativa a livello centrale di Ente l’individuazione di nuovi profili professionali e la ridefinizione o ricollocazione di quelli esistenti e che pertanto solo i contratti integrativi possono aver modificato le declaratorie contenute nel DPR 285/88.

Ciò premesso, c’è da ritenere che, anche avendo riguardo ai profili ridefiniti attraverso la contrattazione integrativa, valga, ai fini della equiparazione delle due posizioni, il riferimento al DPR 285/88.

Quindi, se il riferimento al DPR 285/88 vale per il CCNL esso può continuare a valere anche nei casi in cui gli integrativi abbiano rideterminato i profili descrivendoli, in tutto o in parte, con riguardo alle conoscenze ed ai contenuti attitudinali in analogia a quanto stabilito dal CCNL.



Condividi